VITA DA BABBIONS

CIAO

ANGELABE

ANGELABE
Chi sono. Sono Angela, per il mondo patch Angelabe, una "ragazza " di 50 anni che vive in Lunigiana con un marito e 2 gatti. Un figlio di 28 anni che vive da solo ed una passione infinita per il patchwork e tutto quello che è faidatè. Faccio parte di un gruppo "LE BABBIONS" con cui mi riunisco una volta la settimana e con cui lavoro, chiacchiero e scambio opinioni e consigli. Questo sarà il mio "diario", dei miei lavori, della mia vita, delle mie emozioni. Grazie a chi vorrà condividere con me questo viaggio.

domenica 7 febbraio 2010

Torte di mele ed altre emozioni

Ci sono dei periodi in cui non va proprio. Ebbene sì, sono una delle tante persone che soffrono di depressione. Una depressione subdola e periodica che va e viene senza troppi preavvisi, a volte motivata da fattori esterni ed altre volte no. So che quando arriva poi passa, non so quando,  ma poi passa. A volte dura qualche giorno, a volte un po' di più. Poi passa e quando sto bene mi domando come posso essere stata tanto male ed ora stare tanto bene. Ma così è. E parliamone allora. Perché purtroppo se ne parla poco di questa cosa. Chi ne soffre, la maggior parte delle volte, non vuole ammettere di soffrirne, non ne vuole parlare, e spesso nemmeno curarsi. Non se ne parla perché si ha paura che gli altri non capiscano, che ci giudichino sciocchi, fissati e quant'altro. E intanto si sta male. Ci si sente scarichi, vuoti e inermi. E si aspetta che passi. Ed io che faccio in tutto questo? Aspetto. Aspetto ed intanto mi faccio una torta di mele. Questa ricetta mi è stata data da Giò.  Adoro le torte di mele. Adoro farle, il profumo che emanano per casa mentre cuociono e… adoro mangiarle. Intanto mi gratifico così. In fondo, domani è un altro giorno…

5 commenti:

stella ha detto...

Tesoro, tu te ne rendi conto ed è un bene, perchè tieni sotto controllo la situazione. E' grave per chi crede di essere indenne da questa brutta "malattia" e pensa di stare bene...
Impegna la mente finchè puoi e conta su di me.
Ti abbraccio forte.

aless.erre ha detto...

Ti posso capire al 100 x 100. Ho passato anni ad aspettare. E son sicura che non e' finita, ma appena ripresa la grinta, bisogna andare avanti e cercare di prendere tutto il positivo dei periodi si!
Ps:...e la ricetta della torta???? ;-P

Anonimo ha detto...

Ciao Angelabe,se ne parli,vuol dire che sei consapevole che qualcosa non va.
E quando si arriva a questa consapevolezza,vuol dire che si vuole a tutti i costi uscirne.
Ci sono nell vita di tutti,momenti no, e momenti si,l'importante è non continuare a pensare in negativo,ma vedere anche nel negativo,il lato positivo.
Fa che in te,nasca la forza,che è quella che ti ci vuole per continuare ad andare avanti.
Ti abbraccio.

gio' ha detto...

non é facile...ma nei momenti neri io mi ripeto "sotto le nuvole cé sempre il sole"solo tu sai la mia fatica.... ti voglio benecatap

apaolal ha detto...

sai che ci ti vuole bene e' in fondo alla strada ad aspettarti.. e tu, pian piano, arriverai fuori :-))

I NOSTRI "BIMBI" PELOSI

taddeo